I gioielli di Palarta

Condividi su

“I gioielli di Palarta”
[Foto nel testo ©Mariapia Statile]

Si tratta di un paio di orecchini in oro a grappolo (IV a.C.) e un anello con incisione in etrusco “palartas”: l’iscrizione è in etrusco e l’aggiunta del suffisso -s indica che sono di proprietà di Palarta.

Come in uso soprattutto per gli Etruschi, questi monili sono parte del corredo funebre di questa donna.
Infatti, provengono da una sepoltura femminile di IV secolo a.C. – la tomba E – della necropoli etrusca di Pisciarelli.

Oggi sono visibili presso il Museo Archeologico Nazionale di Civitavecchia.

 

 

I gioielli di Palarta a cura di Mariapia Statile

Print Friendly, PDF & Email

RIPRODUZIONE RISERVATA ©OsservArcheologiA

È consentito l'utilizzo dei contenuti previa indicazione della fonte

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

13/02/2024 @ 15:54
31/01/2024 @ 11:03
25/12/2023 @ 11:18
08/12/2023 @ 8:59
30/11/2023 @ 19:25
23/11/2023 @ 9:37