Condividi su

ISTITUZIONE BOLOGNA MUSEI
Percorsi nel tempo e nello spazio nei musei di Bologna
26 febbraio – 4 marzo 2021

Celti a Bologna promosso da Museo Civico Archeologico
Corredo della tomba 953, inizi del III sec. a.C.
Bologna, Museo Civico Archeologico
Provenienza: Bologna, Necropoli Benacci
Foto Roberto Serra
(courtesy Istituzione Bologna Musei)

Bologna, 25 febbraio 2021 – In ottemperanza al Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 14 gennaio 2021 e all’Ordinanza del Ministro della Salute del 19 febbraio 2021, fino al permanere della Regione Emilia-Romagna in zona arancione tutti i musei dell’Istituzione Bologna Musei rimarranno chiusi, salvo ulteriori disposizioni governative.
Sono inoltre sospesi anche gli eventi programmati negli stessi musei, mentre proseguono le attività fruibili online.

Al fine di sostenere le attività dell’Istituzione Bologna Musei è possibile effettuare una donazione mediante bonifico bancario sul seguente conto corrente:
codice IBAN: IT 32 J 02008 02435 000102464044
intestato a: Istituzione Bologna Musei.
Il bonifico dovrà riportare la causale “Donazione per la valorizzazione e la tutela del patrimonio museale IBM”.
Il ricavato della raccolta fondi sarà reimpiegato in attività di valorizzazione e tutela del patrimonio museale cittadino e nella diffusione della conoscenza del patrimonio stesso.
La donazione non rientra tra gli oneri deducibili previsti dall’art.10 del Tuir.

IN EVIDENZA
sabato 27 febbraio
dalle ore 15: diretta streaming su www.neuradio.it
“Nuovo Forno del Pane Breaking Bread speciale Finissage. RADIO SHOWCASE BAD UOK”
Si avvia a conclusione l’esperienza negli spazi del MAMbo per la comunità creativa del Nuovo Forno del Pane.
Per salutare gli artisti, il pubblico e i partner che hanno reso possibile la riuscita del progetto, sabato 27 febbraio a partire dalle ore 15 si terrà “Breaking Bread speciale Finissage” in collaborazione con NEU Radio, evento online che ripercorrerà i momenti salienti e gli esiti, tra cui la pubblicazione Edizioni MAMbo “Nuovo Forno del Pane – A Logbook”.
Intervengono Matteo Lepore (assessore alla Cultura e Promozione della città del Comune di Bologna), Roberto Grandi (presidente Istituzione Bologna Musei), Lorenzo Balbi (responsabile Area Arte Moderna e Contemporanea Istituzione Bologna Musei e direttore artistico MAMbo), Caterina Molteni e Sabrina Samorì (curatrici del Nuovo Forno del Pane).
Dalle ore 16.30 sarà dato spazio alla musica con un nuovo episodio di “RADIO SHOWCASE”, il format concepito per promuovere via radio nuove uscite musicali restituendo loro una dimensione performativa. Ospite BAD UOK, la formazione di jazz sperimentale che presenta Lateless, l’ultimo lavoro uscito il 20 dicembre scorso.

Info: www.mambo-bologna.org
iscrizioni fino al 14 marzo
“Dear you”, a cura di Caterina Molteni, nasce da una riflessione sui confini e sulle potenzialità dello spazio intimo.
Considerando le attuali condizioni di semi-isolamento a cui la popolazione mondiale è costretta, il progetto intende osservare l’intimità non solo come sofferta solitudine, ma come luogo di una possibile e vitale autodeterminazione.
La mostra si struttura tramite sei interventi di artisti internazionali la cui pratica è fortemente legata alla poesia, alla scrittura e alla performance, utilizzando la corrispondenza postale come forma di comunicazione e di ricezione dell’opera.
Concepite come poesie, brevi racconti, istruzioni per atti performativi e come dispositivi relazionali, le opere in forma di lettera dialogano con la dimensione creatrice del linguaggio, guardando alla lettura come una esperienza trasformativa. Allo stesso tempo, le artiste e gli artisti riflettono su temi di fondamentale rilevanza nella nostra contemporaneità come la perdita di contatto fisico e le relative ripercussioni sulla vita emotiva, l’indebolimento della vita sociale condivisa, e la necessità di creare nuove strategie di relazione e di cura al di là dell’esperienza digitale.
“Dear you” vede la partecipazione di Hamja Ahsan (London, 1981), Giulia Crispiani (Ancona, 1986), Dora García (Valladolid, 1965), Allison Grimaldi Donahue (Middletown, 1984), Ingo Niermann (Bielefeld, 1969) e David Horvitz (Los Angeles, 1982).
L’adesione a “Dear you” avviene tramite iscrizione online fino al 14 marzo 2021.
Per ogni iscrizione, “Dear you” prevede la spedizione di sei lettere, una per artista coinvolto. Ogni invio conterrà un’opera in forma di lettera e un testo di accompagnamento sul progetto.
È previsto l’invio di una lettera ogni 2 settimane, indicativamente tra marzo e maggio 2021. È incluso nell’iscrizione al progetto un biglietto d’accesso alle collezioni del MAMbo da usufruire entro il 2021.
Costi di iscrizione: € 20,00 intero / € 12,00 per i possessori di Card Cultura
Info:www.mambo-bologna.org

Per progetto Dear you promosso da MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna
Dora García
EXILE, 2014 – in corso
Veduta di allestimento dell’installazione presso Witte de With Art Center (ora Melly Art Center), Rotterdam
Foto Dora García (courtesy Istituzione Bologna Musei)



PER I BAMBINI
sabato 27 febbraio
ore 15: laboratorio online “Harry Potter e il prigioniero di Azkaban alle Collezioni Comunali d’Arte”
Laboratorio online per bambini da 6 a 11 anni a cura di RTI Senza Titolo S.r.l., ASTER S.r.l. e Tecnoscienza.
Dove’è finita “la signora grassa” che fa da guardiana alla casa dei Grifondoro? Che non sia finita nelle sale delle Collezioni Comunali d’Arte perché spaventata da Sirius Black? Chissà se sir Cadogan ci verrà in aiuto assieme a tanti altri personaggi che possiamo ammirare nei numerosi ritratti del museo. Il laboratorio si concluderà con la realizzazione di un nuovo dipinto a difesa della casa dei Grifondoro.
Possibilità di replica alle ore 16.30.
Prenotazione obbligatoria solo via email all’indirizzo musarteanticascuole@comune.bologna.it (entro le ore 20 di venerdì 26 febbraio).
Agli iscritti sarà inviato un link per il collegamento.
Info: www.museibologna.it/arteantica


GLI ALTRI APPUNTAMENTI
domenica 28 febbraio
ore 17.30: incontro online sulla piattaforma Google Meet
“I Celti a Bologna”
Il Museo Archeologico propone un incontro online per il pubblico adulto a cura di Laura Minarini, archeologa del museo.
Tra gli splendori di Felsina etrusca e lo stanziamento di Bononia romana, c’è una lunga parentesi della storia di Bologna che vede protagonisti i Celti, formidabili guerrieri d’Oltralpe. Le loro armi temibili e tecnologicamente avanzate misero in seria difficoltà anche gli eserciti più organizzati dell’antichità.
Durante l’incontro si andrà alla scoperta di questo popolo e delle sue abitudini con l’archeologa del museo Laura Minarini.
L’incontro si terrà tramite la piattaforma Google Meet.
Prenotazione obbligatoria solo online (entro le ore 14 del venerdì precedente) al seguente link: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSfPpOkMZyLRg5mexOa_kuinbqK_yf-XeZbtKVMk9t3OsgxGWw/viewform.
Per permettere uno svolgimento ottimale dell’incontro dopo le ore 17.40 non saranno ammessi partecipanti.
Info: www.museibologna.it/archeologico
L’Istituzione Bologna Musei racconta, attraverso le sue collezioni, l’intera storia dell’area metropolitana bolognese, dai primi insediamenti preistorici fino alle dinamiche artistiche, economiche, scientifiche e produttive della società contemporanea.
Un unico percorso diffuso sul territorio, articolato per aree tematiche.
Archeologia, storia, arte antica, moderna e contemporanea, musica, patrimonio industriale e cultura tecnica sono i grandi temi che è possibile affrontare, anche attraverso percorsi trasversali alle varie sedi.


Fanno parte dell’Istituzione Bologna Musei: MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna, Museo Morandi, Casa Morandi, Villa delle Rose, Museo per la Memoria di Ustica, Museo Civico Archeologico, Museo Civico Medievale, Collezioni Comunali d’Arte, Museo Civico d’Arte Industriale e Galleria Davia Bargellini, Museo del Patrimonio Industriale, Museo e Biblioteca del Risorgimento, Museo internazionale e biblioteca della musica di Bologna, Museo del Tessuto e della Tappezzeria “Vittorio Zironi”.
INDIRIZZI E RECAPITI
MAMbo – Museo d’Arte Moderna di Bologna e Museo Morandi
via Don Minzoni 14
tel. 051 6496611
Casa Morandi
via Fondazza 36
tel. 051 6496611
Villa delle Rose
via Saragozza 228/230
tel. 051 436818 – 6496611
aperto in occasione di eventi espositivi
Museo per la Memoria di Ustica
via di Saliceto 3/22
tel. 051 377680
Museo Civico Archeologico
via dell’Archiginnasio 2
tel. 051 2757211
Museo Civico Medievale
via Manzoni 4
tel. 051 2193916 – 2193930
Collezioni Comunali d’Arte
Palazzo d’Accursio, Piazza Maggiore 6
tel. 051 2193998
Museo Civico d’Arte Industriale e Galleria Davia Bargellini
Strada Maggiore 44
tel. 051 236708
Museo del Tessuto e della Tappezzeria “Vittorio Zironi”
via di Casaglia 3
tel. 051 2194528 – 2193916 (biglietteria Museo Civico Medievale)
Accesso momentaneamente sospeso per previsione di manutenzioni straordinarie
Museo internazionale e biblioteca della musica
Strada Maggiore 34
tel. 051 2757711
Museo del Patrimonio Industriale
via della Beverara 123
tel. 051 6356611
Museo civico del Risorgimento
Piazza Carducci 5
tel. 051 347592


[Fonte: CS – Ufficio stampa Istituzione Bologna Musei]

Print Friendly, PDF & Email

RIPRODUZIONE RISERVATA ©OsservArcheologiA

È consentito l'utilizzo dei contenuti previa indicazione della fonte

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.